Pubblicato da: 2g | lunedì, 26 novembre 2007

Il regno di Gigionia ed il pan coesso

Da un po’ non pubblicavo un post al solo scopo di raccontare del quotidiano.

Lo scorso fine settimana è stato abbastanza movimentato da richiederne una affermazione nel blog. Inizio col sabato…

Lisa Cisco e Feder-ico Nardi Zoccante si sono sposati a Montebello Vicentino sabato scorso. Bella cerimonia, quasi quanto un papiro di laurea😀

Io ero convinto che la celebrazione iniziasse alle 10 (invece era alle 11 ed ero sul posto dalle 9 e 30😦 ) .

Antonio ci voleva portare tutti a Bosco di Nanto, amena locazione sui monti berici, convinto fosselì il matrimonio.

E’ stato difficile svegliarsi il sabato mattina (soprattutto per vlad).

Durante la cerimonia attimi di panico quando la bambina-paggio è fuggita per la navata con le fedi.

Noi intanto giocavamo a sarabanda con le canzoni di accompagnamento, Dorothy abbinava gonne e maglie portate da invitate diverse e ogni tanto scappava qualche battuta sarcastica. Come ho detto lì: “Stiamo facendo a gara a chi fa ribollire prima l’acquasanta?”. Sembra però che la chiesa sia l’unico luogo in cui vlad lascia fuori la sua verve. Non era molto in partita o stava ancora dormendo?😀

Una volta usciti dalla chiesa gli sposini sono stati travolti da 4 chili di riso arborio. Pioveva, quindi niente foto artistiche ma solo quelle necessarie di gruppo. Dopodiché Feder-ico ha caricato Lisa su una cariola e sono partiti verso il ristorante.

Ok, e noi?😀

Siamo andati a mangiare alla Malga DeLuca-Buffolo.😀

Antipasto di patatine, un ottimo ragù con le pappardelle preparate da Laura e di secondo affettati e formaggi. Dopo pranzo c’é chi ha scelto la visità degli ambienti e chi ha tentato il suicidio per noia guardando Match Point.

Provate anche voi la Malga DeLuca-Buffolo 😀

Durante il pranzo sono scaturiti dal vocabolario di Dorothy alcuni termini coloriti. Uno di questi è “coesso“.

(dal vocabolario di Dorothy)

Lemma coesso

agg. m. s.

Si dice di alimento che perde la sua proprietà tattile e al palato perché divenuto umido-morbido-gommoso.

Casi riscontrati in natura d’intrinseca coessità: pane, patatine fritte industriali in busta.

Dorothy affermava che dalle parti di Brescia il concetto è espresso col termine “asciutto“. Ho detto ai presenti che quando che avrei dai miei genitori un termine per “coesso” in un differente dialetto. La conversazione è stata più o meno così.

Io: Padre, sapete voi cosa voglia significare coesso per generi alimentari, come il pane?

Padre: No, adorattissimo figliuolo. Ammettiamo la nostra lacuna. Ma orsù, spiegate!

Io: Il volgarissimo pane che il popolo assume, pare, per sostentamento, prima che arrivi sera, diventi spugnoso, gommoso, ottenendo il qualificativo di “coesso“, appunto.

Padre: Oh, sì. Mi parve di vederlo una volta, di lontano, durante un safari oltre i limiti estremi dei nostri possedimenti. Terre selveggie ed empie, quelle. Voi eravate troppo piccolo per averne delle rimembranze. Immaginavo fosse una forma primitiva di sfera utilizzata nello squash o nel nobilissimo tennis e…

Vi! Prego! Fermatemi! Mi! Sta! Prendendo! La! Mano! Basta!

In poche parole, mio padre ha detto che, dalle sue parti, il pane non diventa mai coesso. Avete mai visto una pagnotta di grano duro diventare coessa? No! Dopo una settimana è ancora ottimo per fare bruschette😀

Comunque riprendiamo la trama originaria.

Dopo il pranzo e il pomeriggio passati assieme, Laura e il marito, Antonio, vlad, Dorothy, Anna e rispettivi ragazzi, Antonio, vlad e io siamo andati al rinfresco serale del matrimonio.

Per far ballare la gente mi dovuto mettere a piangere😦

Mi stavo annoiando, cosa che permetto solo sul luogo di lavoro se non trovo di meglio da fare. Volevo divertimi, dimenarmi. Dorothy sosterra che ero ubriaco o peggio ormonato. Diffidate😀


Responses

  1. Posso far notare che se mi infili nella frase: “Antonio, vlad, Dorothy, Anna e rispettivi ragazzi” suona etremamente gay. Lo so che c’è chi si lamenterebbe, ma non ti pare che mi bastino i problemi col gentil sesso?😉

    P.S.: dormivo in Chiesa

  2. E’ che Giuseppe non c’era e quindi non ci ho minimamente pensato. I’m sorry😦
    Ok, provo a riscriverla. Ma per un “general user” la frase avrebbe senso, ovvero che i rispettivi ragazzi sono di Anna e Dorothy
    😀

    Sto incominciando a pensare che il “general user” sia il modo del 21esimo secolo per dire “maschio etero caucasico-ariano impiegato di banca che vota centro con forte senso dell’identità nazionale”.😦

  3. che peccato non esserci stata! avrei potuto ballare col Gigi!!!🙂

  4. Esiste il general user?
    Comunque 2g balla benissimo!

  5. Emily, ti supplico. Portami a ballare.
    Ho notato che equivale ad una sessione di palestra o forse due.
    Farebbe bene anche a voi😀

  6. bene, convinci il Faso e ci andiamo!!!

  7. e cosa centra il Faso?😀

  8. Già, che centra?

  9. di solito dopo queste proposte si arrabbia e comincia a dire “oh, oh, oh, oh, oh…”. (Gigi, ti prego non farmi più vedere quegli errori di battitura! ti prego! sono stanca di segnarlo ai miei bimbi e non ne posso più di vederli!!! idem per Paolo!!!🙂 )

  10. c’apito?!?😀

  11. oh oh oh oh oh oh oh oh…. finchè il faso non c’è, vlad e 2g ballano?

  12. Oh ma la finite di provarci con Emily?!?! Per fortuna c’è finex che mi tutela😉
    Lo so che è una bella e brava ragazza (che sono diffici da trovare) però lei ha scielto me perciò… ALLA LARGA!

    Ciao🙂

  13. Guarda che io ho smesso da settimane. Se poi 2g mi dà il cambio non è colpa mia!
    E poi meglio noi di altri: lo sai che in fondo siamo innocui!

  14. Se per “innocuo” intendi: “Ho troppo rispetto per l’amore che c’é tra faso e Emily”, ok sono d’accordo. Altrimenti no! Pian con l'”innocuo”.

  15. Io me lo sento dire sempre😦

  16. Scusa, cosa ti senti dire?
    Mi sono persa il discorso…

  17. Perché fai la faccina triste se ti dicono che sei innocuo? Beh, non credo si possa definire una brutta qualità…

  18. Discorso della mia compagna di università e di treno: “Il mio ragazzo era un po’ geloso di te perchè facciamo sempre il viaggio in treno assieme. Poi ti ha conosciuto e ha smesso di preoccuparsi: dice che sei innocuo”.
    Non suona bene.

  19. 😉

  20. (da Garzanti Linguistica)
    Lemma innocuo
    Sillabazione/Fonetica [in-nò-cu-o]
    Etimologia Dal lat. innocu°u(m), comp. di i°n- ‘in-2’ e nocu°us ‘nocivo’
    Vedi Sinonimi e contrari
    Definizione agg.
    1 che non nuoce; che non fa male: un medicinale, un serpente innocuo; scherzi innocui | una persona innocua, incapace di fare del male; (spreg.) persona che non conta nulla o debole, inetta
    2 (ant. , lett.) che non ha colpa, innocente; virtuoso: Per molti secoli si nutricò e visse innocua l’umana generazione dopo ‘l diluvio universale (BOCCACCIO Esposizioni sopra la Comedia)
    § innocuamente avv.

  21. Questa settimana ci sono articoli degni di discussione e nessuno che ci presta un commento.😦

  22. Io li scrivo pure! Però … il can del pignataro … mi incuriosiva.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: